APICOLTURA DEL SAMPÍ, il miele di rododendro

 

Il miele di rododendro

miele di rododendromiele di rododendro Miele estivo molto chiaro delle zone alpine, raccolto da metà giugno a tutto luglio a seconda dell'altitudine e dell'esposizione del versante montano. Questo miele è presidio Slow Food.

La colorazione va dal giallo paglierino al giallo dorato, ha un profumo tenue e delicato; anche al gusto risulta delicato e dolce.

L'umidità varia in rapporto all'andamento metereologico e si aggira tra il 17 ed il 19%. Cristallizza facilmente se ben conservato, con cristalli fini ed omogenei con una colorazione che tende al bianco; a temperatura ambiente assume una cremosità che lo rende facilmente spalmabile.

Miele molto pregiato per la purezza degli ambienti in cui viene raccolto; di raro per la laboriosità della conduzione degli apiari in alta montagna. Spesso l'andamento stagionale sfavorevole ne impedisce la produzione o la riduce a quantitativi minimi.

Quando viene prodotto con cura eccelle per qualità ed è molto richiesto perchè è il miele più prezioso.


Miele presidio Slow Food

Il fiore

miele di rododendroPianta arbustiva (Rhododendron spp. - Ericaceae) fra le più belle della flora alpina, due sole specie, fra le 750 esistenti, sono diffuse nelle Alpi: il rhododendron ferrugineum e il rhododendron hirsutum, conosciuti anche come rose delle Alpi.

I rododendri sono arbusti con foglie lucide, coriacee, sempreverdi, con fiori di splendido color rosso-purpureo per il rododendro ferrugineo e di color roseo-sbiadito per il rododendro irsuto. Il rododendro ferrugineo è il più robusto, con rami lunghi e con foglie color ruggine nella pagina inferiore, mentre il rododendro irsuto è il più gracile, più piccolo (al massimo alto 1 metro) con rami brevi e numerose foglie meno coriacee, ciliate sui margini.

Il primo prevale nella fascia centroalpina ed è specie vigorosa che occupa aree che vanno dal sottobosco delle foreste di conifere agli ambienti aspri e contesi, alle rocce fino ai 2700 metri. Il rododendro irsuto lo sostituisce invece sulle pendici calcaree prealpine, nella zona orientale della provincia di Brescia e intorno al lago di Garda.

La boscaglia di rododendro ha spiccate preferenze ambientali, predilige i versanti a nord, dove le nevi si accumulano e più tardi si sciolgono, perchè cerca nella copertura della neve una protezione dai geli per le giovani foglie appena germogliate.

Fioritura: Giugno - Luglio.

Potenziale mellifero: Molto buono.






Il miele

Si produce esclusivamente nell'arco alpino a quote che non permettono la sopravvivenza degli alveari durante tutto l'anno. La produzione è quindi basata sulla apicoltura nomade. Si tratta di una produzione che ha costi elevati e che non č costante in quanto in alta quota le condizioni meteorologiche sono molto instabili. Nel resto d'Europa si producono mieli simili solamente lungo l'arco alpino e nei Pirenei. Il miele di rododendro è un miele di grande valore commerciale, determinaot oltre che dai costi di produzione, dalla raritŕ del prodotto e dalle caratteristiche organolettiche uniche. Il miele di rododendro, se puro, è molto chiaro e poco aromatico.

Le confezioni della Apicoltura del Sampí

Le confezioni di miele di rododendro disponibili:
Confezioni
50g
125g
250g
400g
500g
900g
1000g
Confezioni in vetro
x
x
x
x
x
Confezioni in vetro e scatolina
x
x
x
Confezioni in favo*
* Quantità variabile
confezioni in vetro confezioni in scatoline
confezioni in ceramica confezioni in ceramica decorata
miele in favo

 
 

miele di rododendro, il miele bresciano della
Apicoltura del Sampí di Schivo Mirella e Valente Lodovico
Via Sampì, 26 - 25080 Botticino Mattina (Brescia)
P. IVA 02079710170 Tel 030 2693687 Cell. 333 8497537 e-mail: info@apicolturasampi.it