APICOLTURA DEL SAMPÍ, il miele di castagno

 

Il miele di castagno

miele di acaciamiele di castagno Il miele monoflora di castagno ha un sapore caratteristico, forte e persistente, con retrogusto un po' amarognolo. Non cristallizza o cristallizza molto irregolarmente e tardivamente.
E' di colore ambrato più o meno scuro con tonalità rossastre e con tendenza a diventare sempre più scuro a seconda della quantità di melata che entra nella sua composizione.
Il miele di castagno ha un profumo forte, deciso e piuttosto aromatico. La umidità varia tra il 16 ed il 17.5%.

Non sempre è possibile produrre il miele monoflora di castagno ed allora il nettare che le api raccolgono sul castagno entra nela composizione di molti mieli millefiori delle nostre valli e delle nostre colline, ai quali dà una leggera punta di amaro come sapore di ritorno. Il miele di castagno, ricco di sali minerali, è il più indicato per chi fa vita sportiva.

 

Il fiore

miele di castagnoIl castagno, Castanea sativa Miller, è un albero (20 - 30 m) a foglie caduche oblunghe-lanceolate, con fiori unisessuali riuniti in infiorescenze, quelle maschili lunghe 10 - 20 cm, di colore giallo-verdastro; i fiori femminili, raccolti in un unico involucro, singoli o in gruppi di 2 - 3 sono posti alla base delle infiorescenze maschili.

Un ambiente forestale naturale che in provincia di Brescia ha una notevole estensione è proprio il "castagneto". Esso è costituito da alberi della specie "castanea sativa", che possono raggiungere anche l'altezza di 30 metri e che crescono prevalentemente ad un'altitudine che va dai 300 ai 1.000 metri.


Di questa pianta noi tutti in autunno gustiamo i frutti: le castagne. Ma il castagno è molto importante anche per i suoi fiori, giallastri, eretti, che al culmine della fioritura infiorano in modo meraviglioso tutta la pianta. Essi sbocciano, a seconda dell'altitudine, fra giugno e luglio e vengono attivamente bottinati dalle api che producono il miele monoflora di castagno. Molti dei nostri castagneti oggi corrono il rischio di scomparire per l'abbandono o la mancata cura dei boschi.

Fioritura: Giugno - Luglio.

Potenziale mellifero: Molto buono.

Il miele

Il miele di castagno costituisce una delle più tipiche produzioni uniflorali a livello italiano. Se ne producono ingenti quantità lungo tutto l'arco alpino, e lungo la dorsale appenninica, oltre che nelle zone montuose di diverse isole. E' un miele che viene per altro prodotto anche nel resto d'Europa dove il clima è più rigido.

Il colore del miele di castagno deve spesso la sua intensità più che alla presenza di nettari diversi da quelli del castagno, alla presenza più o meno intensa di melata.


Le confezioni della Apicoltura del Sampí

Le confezioni di miele di castagno disponibili:

Confezioni
50g
125g
250g
400g
500g
900g
1000g
Confezioni in vetro
x
x
x
x
x
Confezioni in vetro e scatolina
x
x
x
Confezioni in favo*
* Quantità variabile

confezioni in vetro confezioni in scatoline
confezioni in ceramica confezioni in ceramica decorata
miele in favo

 
 

miele di castagno, il miele bresciano della
Apicoltura del Sampí di Schivo Mirella e Valente Lodovico
Via Sampì, 26 - 25080 Botticino Mattina (Brescia)
P. IVA 02079710170 Tel 030 2693687 Cell. 333 8497537 e-mail: info@apicolturasampi.it